frutta verdura ingr-carni slid-pesci fiori

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscrivendoti alla newsletter sarai informato delle più importanti novità che riguardano il settore

MERCATO AGROALIMENTARE DI CATANZARO
Mario Maiorana, Presidente Comalca

Comalca CZ Foto

La scorsa settimana, il Presidente della Regione Calabria ha annunciato la dismissione delle quote regionali in 19 società partecipate.  A tal proposito, il Presidente e l’intero Consiglio di Amministrazione del Consorzio Mercato Agricolo Alimentare Calabria S.C.R.L. ritiene utile fornire al Presidente Oliviero e all’opinione pubblica alcuni dati economici ed organizzativi che caratterizzano questa Società, nella speranza che la Regione Calabria possa ancora rivedere la propria decisione.

effetti della riforma madia

"COMALCA scrl" è una società consortile a responsabilità limitata a prevalente capitale pubblico, il Socio di riferimento è la Camera di Commercio di Catanzaro che detiene il 50,67% del capitale, gli altri Soci istituzionali sono la Regione Calabria con il 27,29 e il Comune di Catanzaro con il 19,66 e vi è anche la presenza privata di imprenditori locali e rappresentanze di operatori commerciali.

La società è stata costituita per costruire e gestire il Centro Agroalimentare di Catanzaro, unico tra quelli calabresi realizzati sulla base della Legge 41/1986, tutt’ora pienamente operativo.

All’interno del Centro, che ha una superficie coperta di oltre 14.000 mq, operano 24 aziende che gestiscono i 27 stand disponibili, impiegando oltre 100 dipendenti.

Ogni giorno quasi 300 aziende agricole e imprese commerciali conferiscono nella struttura tonnellate di prodotti ortofrutticoli che le oltre 200 aziende acquirenti accreditate distribuiscono non solo su tutto il territorio regionale ma anche nel resto d’Italia.

Il Mercato Agroalimentare di Catanzaro ha quindi una funzione di coordinamento tra i vari mercati agricoli nazionali, ha un ruolo strategico di piattaforma logistica e distributiva ed è uno snodo commerciale fondamentale all’interno della filiera agroalimentare regionale.

Per quanto riguarda l’aspetto economico, la Società, ha rinegoziato i mutui contratti con il pool di banche che avevano finanziato l’opera, che ora hanno un’ampia e certa copertura con le risorse disponibili; ha estinto tutte le posizioni debitorie esistenti con il costruttore dell’immobile e negli ultimi cinque anni ha chiuso i bilanci in attivo.

Tutti i dati, inclusi ovviamente i compensi degli amministratori, sono disponibili sul sito della Società:
http://www.comalca.it/index.php/gestionetrasparente 

Il Consiglio di Amministrazione ritiene di avere operato sempre cercando di seguire il concetto di “sana e prudente gestione” tenendo ben presente che amministra un Consorzio dove i Soci pubblici rappresentano oltre il 97% del capitale.

I bilanci degli ultimi anni hanno premiato questo impegno e dimostrano oggettivamente che COMALCA può essere considerato un fiore all’occhiello dell’economia calabrese e certamente non fa parte di una “ragnatela che ha soffocato la potenzialità di questa regione”.

Il Consiglio di Amministrazione è impegnato per rendere la struttura quanto più funzionale possibile, con la consapevolezza che il Mercato è un interesse comune:

  • è un interesse dei Soci Pubblici, in relazione al ruolo strategico che Comalca ha nella distribuzione dell’Agroalimentare in Calabria e del ruolo economico e sociale che riveste;
  • è un interesse degli Operatori per la valenza occupazionale ed economica che esercita per le loro imprese;
  • è importante per i Consumatori, in termini di sicurezza alimentare;
  • è indispensabile per il Mondo Agricolo Calabrese, che trova al Comalca l’unico luogo fisico della Regione dove è possibile capitalizzare quello che viene prodotto nei campi.

Invitiamo il Presidente Oliviero e tutti i Calabresi a visitare il Centro Agroalimentare di Catanzaro per avere contezza del ruolo che questo Mercato ha nello sviluppo della nostra Regione.